Archivi categoria: Speciale Avellino

Destinazione Palermo, incontro con l’autore ad Avellino

Sarà presentato l’8 novembre presso l’Archivio di Stato di Avellino il libro Destinazione Palermo con la presenza dell’autore Antonio Schiano di Cola. L’appuntamento è previsto alle ore 10,30. La prefazione del libro è curata da Maria Falcone. All’incontro parteciperanno Michela Sessa, direttore Archivio di Stato di Avellino, Nicolino Farese, storico, e l’autore del libro Antonio Schiano di Cola. Nel corso dell’incontro l’attrice Milva Carrozza leggerà alcuni brani dell’opera.

L’autore presenta un diario avvincente ed emozionante di quanto accaduto a Palermo e provincia tra il 1979 e il 1984, durante la sua prima destinazione di servizio nella Sezione Stupefacenti della Guardia di Finanza, mentre imperversava la sanguinosa guerra di mafia che lasciò uno spaventoso strascico di vittime, tra cui numerosi furono i servitori dello Stato barbaramente assassinati per decisione della “cupola”.

L’allora giovane finanziere intesse una trama di avvenimenti pubblici e ricordi personali, restituendoci l’atmosfera di un gruppo di investigatori interforze (finanzieri, carabinieri, poliziotti della Squadra Mobile e della Criminalpol) “consapevoli ed orgogliosi solo di fare il proprio dovere fino in fondo, sicuramente ignari di assistere o di partecipare ad avvenimenti entrati nella storia del nostro Paese”.

Ma la sezione più coinvolgente del volume è forse l’appendice, che l’autore dedica al lungo elenco delle vittime di mafia, a ciascuna delle quali è dedicata una piccola biografia.

L’iniziativa culturale, oltre ad inserirsi nell’alveo della presentazione di fonti autobiografiche per la storia contemporanea, si raccorda con il portale tematico “Rete degli archivi per non dimenticare”  nel SAN -Sistema Archivistico Nazionale, portale che divulga e rende visibile sul web la documentazione attinente il terrorismo e la criminalità organizzata.

Il ricavato della vendita del libro è destinato in parti uguali alla fondazione “Giovanni e Francesca Falcone” di Palermo ed ai Missionari Saveriani di Salerno

E’ morto Antonio Sibilia, storico presidente Us Avellino

E’ morto Antonio Sibilia, storico presidente dell’Us Avellino calcio. Era malato da tempo. Conosciuto da tutti come il “Commendatore”. Protagonista negli anni di tutte le vicende calcistiche e dei successi della squadra biancoverde. Si è spento a Mercogliano. Il Commendatore avrebbe compiuto 94 anni fra pochi giorni, il prossimo 4 novembre. Al suo fianco i tre figli.

Con la sua presidenza sono stati scoperti grandi talenti del calcio: Nando De Napoli, Stefano Tacconi, Beniamino Vignola, Barbadillo e Juary, il brasiliano che festeggiava i gol con il classico giro della bandierina.

Punto Rotary. Osteoporosi, sabato esami gratuiti

Riprendono le giornate della prevenzione e della salute ad Avellino organizzate dal Punto Rotary e coordinate dal dottore Renato Tizzano. L’appuntamento è fissato per sabato 25 ottobre dalle ore 9 alle ore 13, Prevenzione dell’osteoporosi.

L’incontro specifico sarà curato dai dottori Domenico Policicchio e Renato Tizzano. Saranno praticati anonimi ed innocui esami strumentali (MOC us) come screening per valutare l’eventuale presenza di rilevanti disturbi della calcificazione ossea. Gli esami sono rivolti a tutti i cittadini ma, soprattutto, alle donne anziane e in periodo post-menopausa e, comunque, a tutti coloro che sono in trattamento con farmaci capaci di favorire l’osteoporosi (cortisonici), che hanno familiarità per la patologia,che soffrono di Artrite Reumatoide, o con pregressa frattura per debolezza ossea.

Accolti da personale medico, infermieristico  ed assistenziale specializzato volontario, gli interessati potranno partecipare a titolo completamente gratuito.

Il Rotary Club di Avellino sara’ lieto di accogliere tutti al Punto Rotary presso la Casa Rubilli in viale Italia, 298 ad Avellino.

Preziosi: “Così la città muore. Scelte cervellotiche e tasse insostenibili”

Duro atto di accusa contro la giunta Foti. Costantino Preziosi parla di immobilismo amministrativo, di scelte cervellotiche e di tasse insostenibili per la città. Al punto da temere anche proteste estese e problemi di ordine pubblico. “E’ una situazione afferma l’esponente della minoranza consiliare, non più tollerabile per Avellino. L’attuale giunta non è più in grado di dare risposte e soluzioni ai problemi quotidiani”