Archivi categoria: Eventi

Napoli, il 7 aprile la serata fashion a La Scalinatella

La dolce vita napoletana si arricchisce giorno per giorno di nuovi eventi e nuovi locali. È un momento particolarmente vivace della movida di Napoli. A La Scalinatella a Napoli, in una zona centralissima nei pressi di via dei Mille, grazie all’iniziativa della Sismo eventi, nasce la Serata fashion Boom!rang, in programma il prossimo 7 aprile.

La serata fashion in programma il 7 aprile

Si tratta di un concept innovativo e moderno che prende forma grazie all’interazione con il mondo social e a molte figure che lo caratterizzano: #fashionblogger #influencer e #lifestyle ospiti e protagonisti della rassegna fashion. Sarà un concentrato di fashion, tendenza, innovazione e visibilità.

Serata fashion a Napoli

Nel primo venerdì del mese è previsto il lancio della rassegna con appuntamenti periodici sempre a La Scalinatella a Napoli. Si caratterizzerà anche per un pubblico molto selezionato, max 200 ospiti, con obbligo di Dress Code: #Elegant.

Serata fashion con influencer e blogger

Oltre a noti personaggi influencer del panorama fashion, campano e nazionale, le social guest star confermate sono  Umberto Buglione, Maria Grazia Ceraso, Noemi Guerriero, Ugo Marchionne, Rossella Padolino, Tommaso Rosati e Claudia Squame, è in programma la performance di Peppe Parlato pianoshow, personaggio noto nel panorama napoletano e non, e Felice Visone in console DjSet che saranno guidati dalla voce Rosario Sepe, the voice love.

Sismo, Boom!erang, Napoli,
Evento Sismo Boom!erang
Noemi Guerriero, Sismo, Napoli,
Blogger Noemi Guerriero, evento Sismo a Napoli
Rossella Padolino, Napoli,
Blogger Rossella Padolino, evento Sismo a Napoli,
La scalinatella, Pietro Carpino, Napoli,
Pietro Carpino tra i promotori dell’evento

Salerno, oltre mille visitatori a S. Pietro a Corte

Buona affluenza di pubblico, nella settimana appena trascorsa, per San Pietro a Corte nel Centro storico di Salerno, oltre 1000 i visitatori che hanno assistito alle proiezioni e tecniche  di Image Mapping 3 D  nella zona Ipogea del complesso monumentale.

Soddisfazione per la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule,  che  ha programmato per San Pietro a Corte un’apertura no-stop, dal martedì alla domenica, con orario 9.30/18,30 e ingresso gratuito. In questi giorni, infatti, e fino al 28 gennaio 2017 l’Ipogeo è interessato dal progetto  Salerno in particolare – Beni culturali e innovazione, curato dall’Università, Databenc e Soprintendenza,  che accompagna i visitatori in una ricostruzione virtuale che illustra la lunghissima vita del monumento.

Le installazioni dedicate a San Pietro a Corte prevedono diversi livelli di fruizione. Sono state, infatti, realizzate:

– Una Linea del Tempo, dalla consultazione rapida e intuitiva, finalizzata a fornire una visione della storia del monumento in relazione alle trasformazioni politiche, sociali, culturali di Salerno, offrendo approfondimenti sulle sue fasi di vita o su eventi che lo hanno riguardato.

– Una ricostruzione 3D in realtà virtuale (serious game) Hippocratica Civitas, relativa alla fase romana di San Pietro a Corte. Il gioco consiste in un percorso a prove di tema archeologico, il cui superamento consente di visitare virtualmente i vari ambienti di una ricostruzione simulata del complesso antico.

– Una storia multimediale dal nome San Pietro a Corte nei Secoli, che illustra la lunghissima vita del complesso archeologico attraverso tutte le sue fasi con l’ausilio di una voce narrante, di effetti luminosi e proiezioni e tecniche di Image Mapping 3D.

 

L’Iran si presenta alla Fiera di Roma

Apertura ieri dell’IRAN Country Presentation alla Fiera di Roma, una expo interamente dedicata all’imprenditoria iraniana e alle sue capacità attrattive per sviluppare nuovi business. I rapporti commerciali tra Iran e Italia sono floridi ed hanno grandi potenzialità di crescita, e non si sono mai interrotti, nemmeno nei periodi più bui e difficili per i rapporti con l’Occidente, quali gli anni successivi alla rivoluzione islamica del 1979. La ferma volontà di proseguire un percorso di proficua reciprocità è stata espressa dal ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e dal suo omologo Mohammad Reza Nematzadeh ministro dell’industria, miniere e commercio dell’Iran.

Quest’ultimo ha sottolineato che la scelta di fare la prima fiera proprio in Italia, dopo ben 32 anni di assenza dalla scena economica occidentale, è dovuta ai consolidati rapporti di amicizia tra i due Paesi che posseggono anche diverse affinità culturali. L’Iran, paese di 80 milioni di abitanti con un ruolo politico e economico strategico non solo nella regione mediorientale, espone a Roma il fior fiore delle proprie produzioni e tecnologie con 130 imprese, dall’industria chimica e petrolchimica alla meccanica e farmaceutica, dall’artigianato più tipico e tradizionale fino all’agricoltura e alle aziende del settore alimentare, e al turismo che vede un notevole incremento di visitatori europei in quest’ultimo decennio. Per questo, è in cantiere la realizzazione di nuovi 15 aeroporti sul territorio iraniano entro i prossimi 5 anni.

Calenda ha evidenziato che è in programma per inizio 2017 una nuova missione in Iran di imprenditori, già concordata col ministro Padoan. Tante, dunque, le opportunità da cogliere in un mercato relativamente nuovo, anche per le aziende campane e del Sud. Sono intervenuti all’inaugurazione Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma, Hossein Esfahbodi presidente della Fiera di Tehran e viceministro all’industria, Guido Fabiani assessore della Regione Lazio, Pietro Piccinetti amministratore delegato Fiera di Roma.Reza Nematzadeh ministro Iran,

Salerno, effetti speciali per S.Pietro a Corte

Novità straordinarie per i turisti che in questi giorni si recano nel Centro storico di Salerno per visitare il complesso di San Pietro a Corte (Ipogeo).  Effetti luminosi, proiezioni e tecniche di Image Mapping 3D accompagnano i  visitatori in  una ricostruzione virtuale che illustra la lunghissima vita del monumento. L’ingresso è gratuito, dal martedì alla domenica, con il seguente orario di apertura: 9.30/18.30.

    L’iniziativa avrà la durata di oltre due mesi (fino al 28 gennaio 2017, ndr) e  rientra nel progetto Salerno in particolare – Beni culturali e innovazionerealizzato dall’Università degli Studi di Salerno nell’ambito delle attività promosse dal Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali (Databenc) con la collaborazione della Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule.

    Le installazioni dedicate a San Pietro a Corte prevedono diversi livelli di fruizione. Sono state, infatti, realizzate:

– Una Linea del Tempo, dalla consultazione rapida e intuitiva, finalizzata a fornire una visione della storia del monumento in relazione alle trasformazioni politiche, sociali, culturali di Salerno, offrendo approfondimenti sulle sue fasi di vita o su eventi che lo hanno riguardato.

– Una ricostruzione 3D in realtà virtuale (serious game) Hippocratica Civitas, relativa alla fase romana di San Pietro a Corte. Il gioco consiste in un percorso a prove di tema archeologico, il cui superamento consente di visitare virtualmente i vari ambienti di una ricostruzione simulata del complesso antico.

– Una storia multimediale dal nome San Pietro a Corte nei Secoli, che illustra la lunghissima vita del complesso archeologico attraverso tutte le sue fasi con l’ausilio di una voce narrante, di effetti luminosi e proiezioni e tecniche di Image Mapping 3D.

Salerno, Soprintendente, Casule,

A Pietrelcina la premiazione del concorso dedicato a Padre Pio

Si terrà a Pietrelcina sabato 26 novembre, alle ore 18,30, la serata di premiazione del Concorso letterario organizzato dal quotidiano Dentrosalerno “Padre Pio, esempio di fede e santità per il nostro tempo”, patrocinato moralmente dal Comune di Pietrelcina. Il certame, nell’anno giubilare, nasce allo scopo di accentare ulteriormente il valore della Misericordia, nella figura dello Stigmatizzato del Gargano, che Papa Francesco ha voluto come testimonial in tale occasione. Tantissimi i lavori pervenuti in redazione e sottoposti al vaglio della giuria, presieduta da Luciana Esposito, presidente dell’Associazione “Bellizzi, Arte & Sociale” , accanto ad Alberto De Rogatis e MariaPia Vicinanza, giornalisti.

L’evento ha registrato un grande consenso anche da parte di enti, che hanno offerto il proprio patrocinio. Accanto alla Regione Campania i Comuni di: Salerno, Cava de’ Tirreni, Vietri sul Mare, Giffoni Valle Piana, Roccapiemonte, San Cipriano Picentino, Pontecagnano Faiano, Pellezzano, Fisciano, con la Pro Loco Giovani di Olevano sul Tusciano, l’Autorità portuale di Salerno ed il Popolo della Famiglia, l’Associazione Medici Artisti Salernitani, l’Hospitalitè Notre Dame de Lourdes, l’Ospitalità di Pompei, il Centro Artisti Salernitani, l’Associazione Nazionale Marinai, i gruppi di Preghiera Padre Pio, l’Associazione Khorakhanè. Inoltre parteciperanno i Sindaci dei Comuni di Bellizzi, Pontelatone, Castel di Sasso con le loro comunità.

L’evento sarà preceduto dalla concelebrazione eucaristica alle ore 17,30, presso la Chiesa della Sacra Famiglia, Convento dei Frati Cappuccini, dove è situata la reliquia di San Pio in una teca, l’osso ioide ed è sepolto Fra Modestino Fucci, che fu per tanti l’erede spirituale del Santo, benedicendo ed accogliendo centinaia di pellegrini alla portineria del Convento di San Giovanni Rotondo. Alla solenne Eucarestia, animata dai Medici Artisti Salernitani, prenderanno parte le numerose autorità politiche e religiose, che porgeranno anche un omaggio offertoriale ai Frati. Al termine, al Pala Vetro per l’inizio della premiazione del concorso.

La serata, condotta dal Direttore del quotidiano Dentrosalerno, Rita Occidente Lupo, registrerà anche un annullo storico filatelico, creato per l’occasione. In apertura, il Direttore consegnerà al Sindaco di Pietrelcina ed a Fra Enzo Gaudio, Responsabile Regionale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio, un dossier a sua firma, con 50 testimonianze inedite di guarigioni ad opera del Santo, per gli Archivi sia della Casa Comunale, che del Convento di Pietrelcina. Altre due copie saranno poi consegnate a San Giovanni Rotondo successivamente, sia al Convento Santa Maria delle Grazie, che al Centro Gruppi di Preghiera di Casa Sollievo della Sofferenza. Entrambe le copie saranno bollate, insieme alle cartoline grafiche realizzate per l’occasione dall’artista Elena Ostrica, autrice anche della copertina del dossier.