Archivi categoria: Associazioni

Guide turistiche, dal 19 al 21 febbraio la XXVII giornata internazionale

Tre giorni da vivere intensamente in compagnia delle guide turistiche. Stiamo parlando della XXVII giornata internazionale della guida turistica in programma dal 19 al 21 febbraio. Per l’occasione l’Associazione Guide turistiche italiane offre visite guidate gratuite alla riscoperta delle bellezze nostrane.

L’iniziativa è nata nel 1990 con il patrocinio della World Federation of Tourist Guide Associations. Come dicevamo, in Italia l’evento è promosso da ANGT, Associazione nazionale guide turistiche.

Trenta eventi in programma in Campania

Per la Campania, il titolo dell’evento è: “Le Guide raccontano la Campania”. Gli itinerari sono più di trenta ed abbracciano l’intera regione.

All’iniziativa ha aderito anche l’Associazione Heraion presente sul territorio Campano.

La XXVII edizione vede l’appoggio e il patrocinio morale  del Comune di Napoli con cui l’Associazione Guide Campania sta collaborando anche per il progetto “Innamorati di Napoli” in programma il giorno di San Valentino e che vede Ciceroni celebri affiancati da guide abilitate campane.

La prenotazione alle visite guidate del 19- 20 e 21 febbraio va fatta ai numeri di telefono e alle e- mail che si trovano sul programma accanto ad ogni itinerario.

Per gli itinerari campani è possibile trovare il programma sulla pagina facebook: Guida turistica abilitata Regione Campania;

Per le varie proposte a livello nazionale:

Irpinia, Agricoltura sociale: un nuovo modello di welfare territoriale

Un modello di sviluppo sostenibile che passa per la valorizzazione delle identità locali, nuove culture, la partecipazione di giovani e donne impegnati nella realizzazione di interventi fortemente innovativi per quanto riguarda le produzioni di beni e l’erogazione di servizi: tutto questo è “Le Persone. La Terra. Il Lavoro” il convegno promosso dal Gal Partenio nell’ambito del Progetto Pilota “L’agricoltura sociale come opportunità di sviluppo rurale sostenibile. L’economia come Relazione di Comunità. Prospettive di applicazione in un progetto di cura e di vita”, realizzato dalla Società Cooperativa Gea Irpina.

All’incontro presso il Circolo della Stampa di Avellino sono intervenuti: Maurizio Reveruzzi, coordinatore Gal Partenio; Adelina Galdo, responsabile progetto pilota e socia Slow Food; Salvatore Esposito, Presidente Società Consortile Mediterraneo Sociale; Marco Berardo Di Stefano, Presidente Rete delle Fattorie Sociali; Pasquale Giuditta, Dirigente Ministero delle Politiche Agricole; on. Valentina Paris, Responsabile Enti Locali Pd; on. Giancarlo Giordano, Vicepresidente Commissione Cultura; on. Maurizio Petracca, Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania; on. Rosa D’Amelio, Presidente Consiglio Regionale della Campania; on. Massimo Fiorio, Vicepresidente della Commissione Agricoltura. Ha concluso Luca Beatrice, Presidente del Gal Partenio.

Nella sala gremita, insieme a numerosi esponenti di associazioni che lavorano sul territorio, anche Lucio Napodano consigliere nazionale Slow Food.

E’ stata proprio l’esperienza portata avanti presso la Fattoria Isca delle Donne a costituire il punto di partenza per una riflessione sul possibile sviluppo di modelli innovativi di intervento nel settore dell’Agricoltura Sociale, favoriti dall’approvazione della Legge nazionale 114 del 18 agosto 2015, e che saranno oggetto del Decreto che il Ministro delle Politiche Agricole dovrà adottare entro il prossimo 23 novembre.

Una vera e propria Carta dei Principi dell’Agricoltura Sociale che comprende l’insieme di pratiche svolte da da aziende agricole, cooperative sociali e altre organizzazioni del Terzo Settore  che, in cooperazione con i servizi socio-sanitari, coniugano l’utilizzo delle risorse agricole con lo svolgimento di attività sociali volte a favorire percorsi terapeutici e riabilitativi per l’inserimento sociale e lavorativo delle fasce di popolazione svantaggiate e a rischio di marginalizzazione.

La crisi generale che investe territori e comunità accresce sempre più l’esigenza di ripensare l’attuale modello di sviluppo guardando così alla costruzione di un sistema economico sostenibile: l’Agricoltura Sociale.   

Adele Galdo, Maurizio Reveruzzi,
Adele Galdo e Maurizio Reveruzzi

Luca Gardini, “I giornalisti rovinano il mondo del vino”

Duro affondo contro il mondo dell’informazione di uno dei più talentuosi comunicatori del vino, Luca Gardini. Intervenendo al ventesimo appuntamento con la Daunia ad Orsara di Puglia, nello splendido centro delle Cantine del Paradiso, l’esperto dei vini, ha sparato a zero sul modo di fare comunicazione nel settore, prendendosela con i giornalisti e con le associazioni di categoria. Un intervento molto applaudito che apre un profondo dibattito e confronto. Ascoltiamo una parte dell’intervento registrata da Jepmagazine.

Il 19 settembre la quinta edizione de “La NotteBianca a Rho”

E’ tutto pronto per la quinta edizione de “La BuonaNotte bianca” in programma a Rho sabato 19 settembre dalle ore 15. Per l’occasione Rho si trasformerà in una vera città dei bambini.

Il clou della giornata è previsto alle ore 21,30 in piazza San Vittore con l’atteso concerto di Cristina D’Avena.

Ma sono previste altre fantastiche sorprese con i gonfiabili, gli spettacoli lungo la strada, i laboratori creativi, il trenino, i dolci e la partecipazione straordnaia del mago Diego.

La “BuonaNotte bianca” organizzata dall’associazione AccadueRho e dal Comune di Rho inizierà alle ore 11 nel Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Rho. Accaduerho ringrazia Avis Rho, il Mago Diego, la dottoressa Mutinelli e la Dottoressa Trifirò, Primario del Reparto, per averci dato la possibilità di “aprire” così eccezionalmente la quinta edizione della manifestazione.

Da sempre all’interno della Buonanotte bianca il concorso “Sindaco per un giorno”: quest’anno bambine e bambini dagli 8 ai 13 anni potranno cimentarsi con giochi storici curati dell’associazione La Famiglia Rhodense per cercare di diventare Sindaco per un giorno.

La proclamazione è prevista alle ore 21 in Piazza San Vittore.

Un grazie particolare agli sponsor e alle associazioni che renderanno possibile l’accesso gratuito a gonfiabili e trenino e alle associazioni che gratuitamente saranno presenti con laboratori creativi e truccabimbi.

Anche se solo per qualche ora il centro storico diventa una città “a misura di bambino” grazie al loro impegno.

Un grazie speciale infine a Stripes coop. sociale Onlus da sempre presente nella Buonanotte Bianca: quest’anno nella Piazzetta Oviesse con due laboratori: gioco-lab “Piatti ad arte” e laboratorio “Intrecci d’Arte”. Impegnati fino ad oggi in Expo nel Festival Il Diritto di Essere Bambini-Edizione Expo 201, egualmente lo saranno il prossimo fine settimana in Party senza barriere: tranquilli, la loro partecipazione alla Buonanotte Bianca è una certezza anche quest’anno!

Rho, NotteBianca,
Il manifesto dell’evento “La NotteBianca a Rho”

Milano. Processo storico a Nino Bixio: assolto!

Nadia Toppino

Si è svolto giovedì 5 febbraio nella suggestiva cornice di Palazzo Cusani a Milano, il “Processo a Nino Bixio“, organizzato dal Circolo di Cultura e Scienze Piri Piri in collaborazione con il Circolo di Presidio dell’Esercito di Milano. Dopo il successo dei processi a Napoleone e Badoglio, i Cavalieri di Cultura e Scienza tornano a processare un famoso personaggio per i fatti del “massacro di Bronte”. 

Un “vero” tribunale culturale, ricreato con avvocati e giudici (presenti alcuni dei nomi più noti di Milano), testi di accusa e difesa, con arringhe ricreate appositamente per esprimere il loro punto di vista storico e stabilire se condannare o “giustificare” Bixio per aver condannato alla fucilazione cinque persone in un processo durato solo quattro ore, a seguito di una insurrezione nella quale erano state uccise 16 persone (tra le quali il barone del luogo, con moglie e due figli).
Ha aperto la serata, con i saluti di rito e il benvenuto agli ospiti, il Generale Pennino, seguito a ruota dal Generale De Milato, presidente dell’associazione Nazionale “Voloire” dell’esercito.

In un’alternanza di accuse e difese, con una particolare attenzione a quello che è stato definito il Diritto Bellico, sono emerse anche considerazioni personali sul personaggio in questione, valutazioni più o meno fondate storicamente, come il fatto che vivesse un rapporto di amore-odio con le sue truppe: amato immensamente perché coraggioso e sempre in prima linea, odiato per una devozione forsennata alla Disciplina.

In conclusione, dopo che la corte si è ritirata a deliberare, Nino Bixio è stato assolto per i capi d’accusa di cui era imputato.

La serata a Palazzo Cusani si è conclusa con un rinfresco con “magistrati”, avvocati e ospiti.

Una serata particolare e di sicuro interesse per chi non ha mai assistito ad un vero processo!

Processo, Nino Bixio, Milano, palazzo Cusani,

Processo, Nino Bixio, Milano,

Processo, Nino Bixio, Milano,